Dettaglio fotografia: Giulio Andreotti e Mariano Rumor